Obiettivi

Obiettivi

Il master ha l’obiettivo di fornire agli studenti (triennali o a ciclo unico, anche già occupati) le competenze necessarie per ricoprire posizioni di “quadro” o “middle manager” in strutture pubbliche o private nell’area dei servizi, delle utilities e della mobilità, disponendo di adeguate basi culturali e avendo effettuato concrete verifiche dei contenuti in aziende, pubbliche o private e in organizzazioni complesse.

Finalità del percorso di studi è quindi preparare ad una carriera nelle Aziende, che offrono servizi a cittadini e imprese, di diritto privato e/o di controllo pubblico e in generale nella Pubblica Amministrazione, cogliendo e interpretando i grandi cambiamenti in atto che, grazie anche alle tecnologie e all’economia digitale, ne stanno progressivamente trasformando l’organizzazione.

Durante le lezioni, arricchite da molte testimonianze e casi concreti riferiti alle principali S.p.A Partecipate del settore dei servizi, con particolare attenzione a quelli di mobilità verranno prodotte analisi critiche sulla corrispondenza dei modelli organizzativi, adottati o in ipotesi, con gli obiettivi potenziali, osservando, in via teorica ed esperienziale, le possibili incongruenze ed imparando ad introdurre gli opportuni interventi correttivi.
Verranno inoltre analizzati i processi organizzativi decisionali interni, la distribuzione delle responsabilità operative, i piani e percorsi di professionalizzazione, i riflessi sulle politiche pubbliche relative al mercato e al territorio di riferimento, con la finalità di “anticipare”, interpretare e gestire i bisogni dei diversi attori e stakeholder coinvolti.
L’orientamento scientifico che il Master assume è quello di comprendere anche quale ruolo viene asegnato e può essere svolto dalla Pubblica Amministrazione all’interno della sua complessa interazione con le attese e gli interessi della comunità e del territorio cui si rivolge. Gli elementi che caratterizzeranno l’intero percorso formativo saranno gli approfondimenti condotti attraverso gli apporti del corpo docente accademico accanto alle esperienze dirette di chi ha concretamente gestito strutture pubbliche, con docenze, testimonianze, laboratori e stages direttamente sul campo. L’attenzione posta all’integrazione fra i temi delle Autonomie Locali, delle Imprese Partecipate e della Mobilità permetterà di valorizzare gli ambiti strettamente connessi fra loro.

Specificità

La domanda di formazione più vivace e in crescita viene, oggi, dal sistema dei servizi pubblici, dove si avverte una forte spinta innovativa: (i) nella direzione della sostenibilità, in tutta l’area dell’economia circolare, dell’energia, della mobilità pubblica e privata e (ii) nel data management, con il sistema dei big data in movimento per identificare capillarmente la domanda emergente e dall’altra le risposte individualizzate.
Il Master “Management dei servizi pubblici, delle utilities e della mobilità” offre tre opportunità principali a chi vuole integrare la propria preparazione di base con le conoscenze richieste dalle dinamiche sopra descritte ma anche a chi, già impiegato in imprese pubbliche o private, cerca un nuovo sviluppo professionale:

  • E’ l’unico Master, nell’area milanese, che – da 3 anni – offre formazione, teorica e sul campo, nelle aree dell’innovazione, sopra descritta, con una faculty formata per il 50% da manager di vasta esperienza, proprio negli ambiti sopra ricordati.
  • Ha un sistema di parternariato specifico che comprende Pirelli, il Comune di Milano, la Regione Lombardia e le imprese di trasporto locale pubbliche e private, ATM, TRENORD e ARRIVA. Queste partnership si sono gradualmente arricchite di nuovi rapporti con tutto il sistema delle partecipate milanesi, a partire da SEA, A2A, MM, AMSA, e quest’anno anche con MIND-AREXPO. Questi partner offrono docenze, seminari e gli stage di 300 ore previste dal programma: alcuni fra loro (Pirelli e Intesa San Paolo) offrono anche borse di studio che garantiscono a tutti gli studenti la copertura del 50% dei costi.
  • Il Master ha le sue radici nel Di.SEA.DE (Dipartimento di Scienze Economico-Aziendali e Diritto per l’Economia) di Bicocca, una struttura che può contare su docenze accademiche di prima grandezza in tutte le competenze giuridiche ed economiche richieste (dal Diritto Industriale al Diritto Pubblico dell’Economia, al Bilancio delle Società e dei Gruppi fino all’Economia applicata) e presenta una faculty che, insieme a quella manageriale, lavora da tempo con le élite della programmazione pubblica, del mondo finanziario e dei servizi